Come Conservare I Vinili

Una domanda che molti collezionisti di dischi si fanno è: dove posso mettere tutti questi dischi? Se te lo sei chiesto, allora sei nel posto giusto, perché stiamo facendo del nostro meglio a suggerire opzioni di archiviazione e a dare consigli in generale. Inizieremo delineando le linee guida adeguate, raccomandate e approvate dal governo su come conservare i vinili. In un articolo separato vedremo alcune opzioni per l’archiviazione di vinili che rispettano tali criteri e che daranno quel tocco in più alla tua abitazione. So che alcuni di voi hanno delle sistemazioni stellari, come evidenziato dai più di 5.000 post taggati con #iloveDiscogs su Instagram. Nel caso avessi qualche consiglio sui mobili per conservare dei vinili, o scaffali e simili, lascia un commento qui sotto. Potresti essere menzionato nel prossimo articolo!

Adesso vediamo come si comportano alcuni professionisti esperti nell’archiviazione di media, il Governo Federale degli Stati Uniti. Sì, hai letto bene. Sono in possesso di una delle più grandi collezioni di vinili nel mondo, conservate in sicurezza in alcuni incredibili archivi a prova di polvere della Biblioteca del Congresso. Abbiamo contattato il personale della biblioteca attraverso il Recorded Sound Research Center e abbiamo usato la loro guida per archiviare materiale audio-visivo per imparare a conservare correttamente i vinili.

library of congress main reading room

Fortunatamente, un collezionista parte avvantaggiato quando si tratta di archiviare vinili. Il vinile è il formato fisico di registrazione del suono più stabile mai sviluppato (1 punto a favore per il vinile nel grande dibattito sui formati). Diversamente dalle cassette e dai CD, possono durare 100 anni in ambienti controllati. Tuttavia, molte variabili, dalla polvere al calore o la pressione, possono causare delle distorsioni e del rumore di superficie durante la riproduzione. Inoltre, fai attenzione al fatto che i vinili sono relativamente duri, ma le copertine no. Tieni a mente la fragilità della copertina in cartone tanto quanto il vinile in sé.

Archiviazione dei vinili senza complicazioni e in casa

Iniziamo dai quattro principi fondamentali dell’archiviazione di vinili: calore, luce, umidità e pressione.

  • Calore:: per chi tenesse le proprie collezioni a casa, è preferibile mantenere una temperatura ambiente o inferiore. La temperatura ambiente, per chi è abituato a vivere in covi del sudore senza aria condizionata, in genere è considerata tra i 15 e i 25 °C (da 59 a 77 °F). Assicurati di tenere i tuoi dischi lontani da termosifoni, prese d’aria e dalla tua griglia George Foreman.
  • Luce: minima esposizione a ogni tipo di luce. Nessuna esposizione a luce diretta o intensa. Il vinile è molto suscettibile alla luce ultravioletta che può danneggiare il disco in pochi minuti. Per i migliori risultati, non conservare i tuoi dischi in una finestra luminosa, una serra o un lettino abbronzante.
  • Umidità: È qui che le linee guida sulla conservazione di vinili si discostano da quella per la cura delle piante. A differenza della vegetazione in casa, i vinili dovrebbero essere conservati in un ambiente relativamente secco (circa 35-40% di umidità relativa o RH). Per chi non lo sapesse, l’igrometro è uno strumento efficiente ed economico per misurare l’umidità.
  • Pressione: non impilare roba sui tuoi vinili. Non impilare vinili su altri vinili. Sappiamo che si risparmia spazio, ma a volte la vita non è così semplice. Inoltre, non conservare i tuoi dischi troppo attaccati tra loro. Come si diceva un tempo nelle scuole di ballo del Sud, lascia un po’ di spazio per Gesù. Dovresti lasciare abbastanza spazio da poterli sfogliare facilmente.

Anche se meno problematici delle regole sopra citate, ci sono altri fattori da considerare quando si archiviano dei vinili.

  • Vibrazione: per quante #buonevibrazioni i tuoi dischi trasmettano, la loro integrità strutturale può essere compromessa dalle forti vibrazioni. Tieni i tuoi dischi alla giusta distanza da altoparlanti, lavatrici, asciugatrici e da mandrie di stalloni selvaggi.
  • Archivia insieme i vinili dello stesso diametro. Non sistemare i dischi da 12” insieme a quelli da 10”. Separa i dischi di diametro diverso tramite un divisore.

Come regola generale, gli attici e i sotterranei non sono i migliori posti per conservare i vinili, anche se esistono delle eccezioni. Entrambi sono ambienti dal clima non controllato. I miei genitori commisero l’errore un’estate di archiviare la loro collezione in un deposito in Texas dal clima non controllato. Nessuno dei dischi fu più riproducibile. Cerca di trovare un posto che sia relativamente pulito, fresco e stabile.

In cosa conservare i vinili

Ora che sai quali sono i requisiti per l’ambiente in cui archiviare i tuoi vinili, parliamo un po’ di dove conservarli esattamente.

  • Usa delle protezioni. A differenza delle buste per la spesa, la carta non va bene, ma la plastica sì. I vinili commerciali possono essere conservati nella loro copertina originale, ma dovrebbero essere anche riposti in un rivestimento in polietilene privo di elettricità statica per evitare che il colore coli dalla copertina originale. Sì, lo so, è diverso dalla solita protezione di carta con cui si vendono i vinili. Mi dispiace complicarti la vita. In passato ho usato questi, ma sono un po’ costosi, quindi fai qualche ricerca per conto tuo. Se ne volessi consigliare qualcuno, scrivi nei commenti e condividi le tue preferenze con la community.
  • Oltre a riporre i dischi in rivestimenti di plastica, dovresti conservare anche le copertine nella plastica. Per ricapitolare: riponi i dischi in un rivestimento di plastica e la copertina dell’album in un rivestimento di plastica.
  • Assicurati che lo scaffale che hai scelto sia sufficientemente resistente da reggere il peso dei vinili, che è circa di 15 kg per 30 cm di scaffale. Tutti i formati concentrano il peso nel centro dello scaffale, cosa che potrebbe portarlo a crollare.
  • Per ridurre l’elettricità statica, scegli dei contenitori di legno, anziché di metallo.
  • Una volta sullo scaffale, i vinili dovrebbero essere conservati con dei divisori resistenti e inamovibili ogni 10-12 cm, in modo che supportino l’intera faccia del disco nella copertina. Questo è un consiglio che raramente viene preso in considerazione e che devo ammettere di non aver ancora utilizzato per la mia collezione a casa, quindi commenta con qualche raccomandazione per procurarti del buon karma. Una ricerca veloce mi ha portato a elementi che possono essere sia abbastanza economici che belli ma dal presso esorbitante. I divisori apportano anche il beneficio di aiutare nella missione di organizzare una collezione di vinili.
Vinyl record dividers from Koeppel Design

Archiviazione extra e a lungo termine dei vinili

Molti di noi si trovano in quel momento della vita dove abbiamo esaurito lo spazio per conservare tutti i dischi che abbiamo acquistato. A questo punto bisogna prendere delle decisioni difficili: quali tenere? Quali abbandonare? Per coloro che non riescono a ridurre la propria collezione, un’archiviazione extra diventa una necessità. Che sia un sotterraneo, attico, deposito o in una fossa nel cortile, ci sono delle precauzioni da tenere in considerazione per evitare il disastro.

  • Evita qualsiasi luogo che sia suscettibile ai danni da acqua. Hai sentito cos’è successo all’Eyebeam Art and Technology Center durante l’uragano Sandy? Anche se il vinile in sé è resistente ai danni da acqua, le copertine e le etichette non lo sono di certo.
  • Evita le temperature estreme (sto parlando dell’attico) e i luoghi in cui in 24 ore ci sia una fluttuazione delle temperature superiore a 19 °C (35 °F). Ricorda, in qualsiasi contenitore tu decida di conservarli, saranno sempre vulnerabili alle distorsioni dovute alla temperatura.
  • È meglio assicurarsi che ci sia un ricambio d’aria. Questo significa che devi evitare di conservare i dischi in un recipiente chiuso, inclusi contenitori di plastica con dei coperchi o scatole chiuse con nastro adesivo. Sigillare i dischi porta alla creazione di un microclima pericoloso e rende più difficile il controllo delle condizioni in cui si trovano. Fai attenzione quando usi delle casse mobili di vinili. Quando arrivi a destinazione dovresti o aprire la cassa o rimuovere i dischi dalla scatola.

Bene, ora conosci le regole fondamentali da seguire per archiviare i dischi. Non c’è di che! Già che sei qui, prendi degli appunti o rinfrescati la memoria su come maneggiare correttamente i vinili.

  • Lavati le mani prima di maneggiare dei vinili. Quelle tue sporche zampacce contengono oli che favoriscono la crescita di funghi sui dischi e sulle copertine.
  • Maneggia ogni disco scanalato (78, 45, dischi laccati, picture disc, anche quelli a forma di creatura di Star Wars) soltanto dal bordo e dall’etichetta. Serve esercizio per diventare bravi. Quale momento migliore di adesso per iniziare?

Un ultimo consiglio: tieni le macchine pulite e ben mantenute. Assicurati che i tappetini siano privi di polvere e cambia gli aghi quando iniziano a rovinarsi.

E questo è tutto! Questo articolo sull’archiviazione dei vinili si è protratto più di quanto pensassi, ma nello scriverlo ho imparato molto e spero che l’abbia fatto anche tu. Non dimenticare che questa è solo la prima di due parti. Nel prossimo articolo recensirò alcuni armadi e scaffali per l’archiviazione dei vinili. Scrivimi dei consigli, se ne hai, e grazie per aver letto!


Voglio ringraziare la Biblioteca del Congresso e il bibliotecario Harrison Behl per avermi aiutato con questo articolo. Sono stati di enorme aiuto nel condurmi verso delle risorse utili e nel rispondere alle mie domande specifiche. Se ti potesse interessare il loro lavoro o se avessi delle domande a cui questo articolo non ha risposto, dai un’occhiata al Recorded Sound Research Center, dove puoi ottenere maggiori informazioni e contattare dei bibliotecari per ricevere assistenza. Lo ricordo a chi vive negli Stati Uniti, i vostri bibliotecari locali sono delle incredibili fonti di informazione il cui lavoro è aiutarvi. Se avessi qualche domanda, passa dalla biblioteca più vicina e ti potresti sorprendere di quanto aiuto riceverai!

Vuoi unirti all’appassionata community di amanti della musica di Discogs? Crea un account per seguire la tua collezione, dare il via a una lista dei desideri e fare acquisti tra le migliaia di articoli musicali nel marketplace!

Join the Discogs Community


Return to Discogs Blog

Leave A Reply